Sei progetti di norma in inchiesta pubblica preliminare fino al 15 agosto 2020

Sono sei i progetti di norma ai blocchi di partenza: dal 1° agosto – e per due settimane – vengono infatti sottoposti all'inchiesta pubblica preliminare per vagliare l’interesse del mercato prima che vengano avviati i relativi lavori di normazione.

- Tre di questi fanno capo a UNINFO, l’Ente federato ad UNI che si occupa di tecnologie informatiche e delle loro applicazioni.

Il primo, "Tecnologie informatiche - Requisiti e valutazione della qualità del software e di sistema (SQuaRE) - Modelli della qualità del servizio" (UNI1608471), è l'adozione della specifica tecnica internazionale ISO/IEC TS 25011.

Il secondo, dal titolo "Ingegneria del software e di sistema - Requisiti e valutazione della qualità del software e di sistema (SQuaRE) - Misurazione della qualità del prodotto software e di sistema" (UNI1608473), riguarda l'adozione della norma ISO/IEC 25023 e definisce le misure di qualità per la valutazione quantitativa della qualità dei prodotti software e di sistema in termini di caratteristiche e sotto-caratteristiche definite nella ISO/IEC 25010.

Il terzo progetto – "Ingegneria del software e di sistema - Requisiti e valutazione della qualità del software e di sistema (SQuaRE) - Misurazione della qualità in uso" (UNI1608472) - riguarda invece l’adozione della norma ISO/IEC 25022 e completa un quadro che mira a offrire ai progettisti un sistema di riferimento della costruzione della qualità del prodotto ed agli utenti una semplificazione dell'operabilità delle applicazioni.

- Altri due progetti afferiscono alla Commissione tecnica “Trasporti interni” e riguardano i carrelli industriali.

Il progetto "Carrelli industriali - Verifica della stabilità - Parte 4: Impilatori, doppi impilatori e commissionatori con posizione dell'operatore elevabile fino a un'altezza di sollevamento di 1 200 mm compresi" (UNI1608489) intende sostituire la UNI ISO 22915-4:2012, adottando gli sviluppi della normazione internazionale in materia e colmando una lacuna normativa.

Il progetto "Carrelli industriali - Verifica della stabilità - Parte 5: Carrelli a presa unilaterale" (UNI1608491) si pone lo stesso obiettivo, adottando la nuova edizione della recentissima ISO 22915-5:2020.

- L’ultimo progetto in inchiesta pubblica preliminare - "Prestazioni energetiche degli edifici - Ventilazione per gli edifici - Parte 2: Interpretazione dei requisiti della norma EN 16798-1 - Parametri di input ambientale interno per la progettazione e la valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici in relazione alla qualità dell'aria interna, all'ambiente termico, all'illuminazione e all'acustica (Modulo M1-6)" (UNI1608493) – è di competenza del CTI, Comitato termotecnico Italiano, e intende recepire il rapporto tecnico CEN/TR 16798-2:2019.

Il documento tratta i parametri ambientali interni per ambiente termico, qualità dell'aria interna, illuminazione e acustica, e completa il pacchetto di norme sulla prestazione energetica degli edifici (EPB).

Se siete interessati a saperne di più potete trovare ulteriori informazioni sul nostro sito internet cliccando qui!
Vi ricordiamo che sino al 15 agosto 2020 potrete inviare i vostri commenti ai progetti tramite la nostra banca dati online e segnalare eventualmente il vostro interesse a partecipare ai futuri lavori di normazione, ove questo sia possibile (vedi box sotto).

FOCUS: cos'è l'inchiesta pubblica preliminare
L'esigenza di trasparenza del processo di normazione tecnica volontaria si evidenzia in un passaggio fondamentale: l'inchiesta pubblica preliminare. Infatti, solo vagliando preventivamente le concrete esigenze del mercato è possibile avviare in maniera utile ed efficace i lavori di normazione; perché lo sviluppo di una norma deve aver luogo solo di fronte a un reale beneficio e individuando tutti i soggetti significativi degli interessi in gioco, in modo che ci sia una "rappresentanza adeguata".
La banca dati dell'inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente il pubblico circa l'intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. La banca dati contiene anche i riferimenti dei progetti la cui inchiesta è già scaduta: questo per fornire agli utenti un'informazione più completa sulle attività di normazione che UNI ha proposto o avviato nel corso del tempo.
Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità, per i progetti di norma nazionale, di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione, mentre per i progetti di adozione di norme ISO e di rapporti o specifiche tecniche CEN (CEN/TR, CEN/TS) offre la possibilità di segnalare se i documenti già emanati da CEN o ISO, di cui si propone l'adozione, possono rispondere, da un punto di vista tecnico, alle esigenze nazionali.

Notizie correlate
Altri Enti

Agenzia delle Entrate - Gestione del servizio di rilascio degli estratti di mappa ad uso aggiornamento - Chiarimenti

Altri Enti

Agenzia delle Entrate - Servizi di Pubblicità Immobiliare. Modifica delle modalità di richiesta di copie e certificati ipotecari e di prenotazione per ispezioni cartacee e visione titoli.

Altri Enti

Agenzia delle Entrate: nuove disposizioni in vigore dal 1° luglio 2020